11Jun2016

I problemi di salute estivi dei nostri piccoli: seconda parte

Dott.ssa Maria Elena Setti



Dopo aver letto i consigli per scottature, irritazioni agli occhi, colpo di calore e congestione, procediamo con altri piccoli problemi che possono accusare i nostri bambini e vediamo insieme i rimedi che la natura offre!



*Le punture d’insetto o l’incontro ravvicinato con ortiche: molto indicate pomate a base di calendula, ribes nero, menta, lavanda. Come pronto soccorso naturale si può mettere una goccia di lavanda olio essenziale direttamente sulla parte colpita.


Anche la miscela di Fiori di Bach, Rescue Remedy è molto efficace nel diminuire rossore e prurito sulla pelle.


Si può utilizzare anche il ribes nero 1 DH 10 gocce 1-2 volte al giorno da prendere per bocca in caso di orticaria.



*Il mal d'auto, nave o aereo: avviene più frequentemente nei bambini tra i 3 e i 12 anni, è consigliabile evitare prima e durante il viaggio bibite gassate, latte, pasti abbondanti, ma anche il digiuno. E’ consigliato mangiare salato, asciutto e comunque leggero.


Alcuni rimedi antinausea: si possono preparare in anticipo alcune zollette di zucchero con 1 goccia di olio essenziale alimentare di zenzero o menta per i bambini sopra ai 5 anni, oppure si può mettere 1 goccia di olio essenziale di limone o di menta o zenzero su un fazzoletto e si invita il bambino a respirare. La menta è utile anche in caso di mal di stomaco e mal di testa. Ci sono anche caramelle, chewing-gum o biscotti a base di zenzero, che possono essere d’aiuto, così come le caramelle a base di menta. Un’altra pianta utile è lo zafferano, ne basta una bustina in una tazza di acqua calda, per fare un infuso da bere a piccoli sorsi prima del viaggio, ma anche durante il viaggio, è un antiemetico (cioè un anti-vomito), molto adatto ai viaggi in auto.



Esistono anche dei braccialetti antinausea, si mettono ai polsi ed esercitano una pressione su un punto (chiamato P6= polmone 6, secondo la medicina cinese) presente tra i tendini del polso e agiscono in modo da placare la nausea.


Tra i Fiori di Bach, Scleranthus è il più adatto per la nausea da mezzi, soprattutto se ci sono giramenti di testa, aiuta a ritrovare equilibrio e sicurezza.
L’omeopatia suggerisce per il mal di mare e per il mal di viaggio il cocculus 5 CH in granuli. La dose è di 5 granuli un'ora prima di partire e appena prima della partenza. Poi lo si può assumere ogni mezz'ora o ogni ora a seconda delle nausee presenti durante il viaggio. Oppure se è soprattutto il mal di testa ad associarsi al mal d'auto si può assumere la nux vomica 7 CH , 5 granuli, 3 volte al dì.



* L’alimentazione estiva: d’estate è importante far mangiare ai nostri bimbi più frutta e verdura fresca, succhi di frutta, centrifugati, frullati, ricchi di vitamine, sali minerali, fibre e zuccheri semplici. La frutta e la verdura sono ricchi di antiossidanti, importantissimi per combattere i radicali liberi potenziati dai raggi UV. In particolare alimenti ricchi di vitamina C, E e betacarotene (pro vitamina A) aiutano la fotoprotezione dai raggi UV e riducono l’eritema delle prime fasi di esposizione solare. E’importante far bere ai bambini più acqua, facendoli bere più spesso. In generale, vanno preferiti cibi semplici più digeribili e poco elaborati, perché la digestione è più difficile con il caldo, meglio quindi consumare pasti piccoli e frequenti.



*La dissenteria: spesso d’estate mangiando latticini, frutta molto matura o passando dal caldo al freddo (per esempio sole e caldo sulla spiaggia seguito da bagno in acqua fredda) possono favorire episodi di dissenteria nel bambino. Ci sono poi casi di cibi avariati dal caldo, che possono provocare delle vere e proprie intossicazioni alimentari con conseguente dissenteria e febbre.
Esiste anche la dissenteria da gastroenterite, provocata da virus (rotavirus, enterovirus) che provoca diarrea, vomito e molta spossatezza.
Se la dissenteria è di lieve intensità è sufficiente somministrare liquidi per idratare il bambino e fermenti lattici per riequilibrare la flora intestinale.
Se la dissenteria e la febbre sono più elevati, se c’è anche vomito e mal di pancia grave, si consiglia di chiamare il medico o di portare il bambino in ospedale.


Tra le piante ci viene in aiuto il mirtillo nero, sia come infuso delle foglie, sia come gemmoderivato 1DH, da dare in gocce, ha buone proprietà astringenti e antidiarroiche. Anche il mirtillo rosso e l’alchemilla sono un valido aiuto.
La radice di kudzu, è un ottimo rimedio per grandi e piccini, viene chiama la pianta della dissenteria del viaggiatore, proprio perché molto utile a fermare la dissenteria e il dolore addominale. Basta prendere un cucchiaino di radice in polvere, che assomiglia molto al gesso (è un amido privo di glutine) e scioglierla in acqua fredda, poi si fa bollire finché non diventa un gel trasparente, a questo punto può essere mangiata, non avendo praticamente sapore è bel tollerata anche dai bambini, ai quali si può aggiungere un po’ di zucchero o miele per dolcificare.


L’omeopatia suggerisce l’arsenicum album 15 CH , 5 granuli, dopo ogni scarica, se la diarrea si accompagna a vomito e freddolosità oppure la chamomilla 15 CH, 5 granuli, dopo ogni scarica, soprattutto se la dissenteria è legata all'eruzione dei denti.


L’alimentazione gioca poi gioca un ruolo molto importante, a seconda dell’età del bambino può essere dato riso, formaggio parmigiano, patate bollite, limone succo.


A questo punto non mi resta che augurarvi buone vacanze in tutta tranquillità!

cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter

Cliccando su ISCRIVITI si accettano le condizioni sulla PRIVACY.

Archivio

Leggi tutti gli articoli

Prodotti Mamma e Bimbo

Prodotti specifici per la gravidanza, per la mamma e il suo bambino

banner

bambini
oli essenziali
aromaterapia
olio
lavanda
estate
massaggio
fiori di bach
camomilla
gravidanza

torna
indietro
sfoglia
archivio